Dott. Ing. Angelo Bocci consulenza progettazione formazione
fffffffffff
.

Efficienza energetica

La comunità europea ha nell’uso razionale dell’energia uno dei suoi obiettivi principali. Riprendendo da una considerazione della comunità:

“considerando che la fornitura di informazioni accurate pertinenti e comparabili sul consumo specifico di energia degli apparecchi domestici può orientare la scelta dei consumatori verso gli apparecchi che offrono il minor consumo di energia inducendo quindi i fabbricanti a prendere misure volte a ridurre il consumo degli apparecchi da loro prodotti che inoltre ciò incoraggerà indirettamente un'utilizzazione razionale di tali apparecchi; che, in mancanza di tali informazioni, l'azione delle forze del mercato di detti apparecchi non riuscirà , da sola , a promuovere l'impiego razionale dell'energia.”

 e che:

“considerando che a tal fine il consumo di energia ed altre informazioni relative a ciascun tipo di apparecchio devono essere misurati in conformità di norme e metodi armonizzati e che deve essere possibile verificare l’applicazione di tali norme e metodi nella fase di commercializzazione;”

Si capiscono gli obiettivi di questa scelta.

L’uso della etichettatura è obbligatoria per i prodotti commercializzati in Europa, dovrebbe migliorare l’uso dell’energia, ci sono normative ben precise per ricavare i valori effettivi indicati dell’EEI (Energy Efficiency Index). La scala dei consumi associa un valore dell’EEI effettivo ad una lettera, lettera G per consumo peggiore o A per il consumo migliore. Per alcuni prodotti negli anni sono state aggiunte le lettere A+, A++, A+++ per tenere conto degli avanzamenti della tecnologia e quindi dei rendimenti.

Ovviamente un prodotto con lettera più vicina ad A presume un consumo minore quindi un costo di gestione minore, ma in genere anche un costo di acquisto maggiore per questo è consigliabile una scelta ben pensata e oculata.

fffffffffff